Riabilitazione ortopedica
Consiste nel recuperare e riabilitare patologie dell’apparato locomotore, ed in base alla gravità del quadro clinico, richiede metodologie, strumentazione e tempi adeguati. I fisioterapisti, le dotazioni strumentali presenti nel centro e presidi di medicina riabilitativa permettono di ottenere adeguati programmi terapeutici volti al miglior recupero funzionale.
Indicazioni:
•    Poliartrosi.
•    Spondilodisco artrosi.
•    Coxartrosi.
•    Gonartrosi.
•    Periartrite scapolo-omerale.
•    Fratture.
•    Lesioni legamentose e tendinee.
•    Meniscopatie.
•    Lesioni muscolari.
•    Artoprotesi.
•    Endoprotesi.
•    Ricostruzione dei legamenti.
•    Fissatori esterni.
•    apparecchi gessati.

Riabilitazione neurologica
In seguito ad un danno del sistema nervoso centrale (come un ictus o una rottura di un aneurisma cerebrale..) si viene a perdere parte dell’autonomia e della capacità di svolgere in maniera indipendente le attività della vita quotidiana come camminare, correre, lavarsi o vestirsi. L’obiettivo dell`intervento riabilitativo neurologico in esiti di P.C.I., ictus, emorragie cerebrali, sindromi cerebellari, piramidali e extrapiramidali, atassia e Morbo di Parkinson, è quello di raggiungere il livello di autonomia più alto possibile nelle fasi acute e sub-acute (fino ad 1 anno circa dall`evento), di mantenere e consolidare i risultati raggiunti nel periodo successivo. Nella riabilitazione neurologica la cosa più importante è partire con la costruzione di un progetto a lungo termine e un programma giornaliero. Gli obiettivi da perseguire sono: 1) Raggiungere il livello di autonomia più alto possibile nelle fasi acute e sub-acute. 2) Reinserimento nella vita sociale. 3) Proseguire e consolidare i risultati raggiunti.
Indicazioni:
•    disordini del sistema nervoso centrale.
•    Paralisi pseudo-bulbare progressiva.
•    Ictus.
•    Atassia.
•    Emorragie cerebrali.
•    Sindromi cerebellari.
•    Morbo di Parkinson.
•    Sindromi piramidali ed extrapiramidali.

Riabilitazione sportiva
E’ volta a riabilitare e trattare i comuni infortuni derivanti dalla pratica delle attività sportive agonistiche e non. Ha l’obiettivo di ottenere la guarigione della lesione, ripristinare il movimento e la funzione alterata per garantire il ritorno alla pratica dell’attività sportiva, minimizzando il rischio di recidiva. Le cause degli infortuni sono svariate: eventi traumatici diretti, sovraccarico funzionale, scarso allenamento, utilizzo di equipaggiamento inadeguato…… Il nostro approccio prevede trattamenti personalizzati, adatti specificatamente alla tipologia e alla sede della lesione, ai bisogni individuali e agli obiettivi da raggiungere.
Indicazioni:
•    Lesioni muscolari (contratture, stiramenti, strappi ecc.).
•    Tendinopatie e lesioni tendinee (achilleo, rotulea, cuffia dei rotatori, epicondiliti ecc.).
•    Lesioni ligamentose ( legamenti crociati, legamenti collaterali, legamento perone astragalico anteriore, ecc.).
•    Distorsioni (caviglia, ginocchio, rachide cervicale, ecc.).
•    Lussazioni (spalla, gomito, ecc.).
•    Lombalgia.
•    sindrome da conflitto subacromiale.

Riabilitazione propriocettiva
•    Con il termine propriocezione si intende la capacità di percepire e riconoscere il movimento (cinestesia) e l’esatta posizione tridimensionale del corpo e delle articolazioni nello spazio (statestesia), indipendentemente dalle informazioni visive e labirintiche. In effetti ognuno di noi ha questa capacità, che dipende proprio dalla vista, attraverso la quale percepiamo gli oggetti e le distanze; dall’orecchio interno, che funziona come un accelerometro e ci comunica gli spostamenti che eseguiamo; dai recettori del sistema sematosensoriale, che sono un po’ dappertutto e che ci interessano in particolare per la riabilitazione e la prevenzione. Le informazioni che arrivano quindi dalla periferia (muscoli, tendini, legamenti, capsula articolare, cute) vengono elaborate al livello del midollo spinale, dal tronco encefalico e dei centri superiori al fine di ottimizzare i pattern di risposta neuro-motoria.

Sant'Anna e Tecar

Modified by MY LIFE FACTORY ®2013